Il Consorzio

I presidenti del Consorzio dal 1977 al 2015

Isidoro Lamoretti, presidente del Consorzio dal 28 dicembre 1977 al 10 giugno 1981

 

Jader Boschi, presidente del Consorzio dal 10 giugno 1981 al 29 gennaio 1996

       

Sergio Calzetti, presidente del Consorzio dal 29 gennaio 1996 al 15 marzo 2011

 

Maurizio Dodi, attuale presidente del Consorzio dal 15 marzo 2011

         

Il Consorzio volontario per la Tutela dei Vini “Colli di Parma” è costituito fra produttori, viticoltori singoli o associati e vinificatori della collina parmense.

Il Consorzio ha come scopo lo sviluppo ed il miglioramento della viticoltura collinare della provincia di Parma, la promozione, lo sviluppo il miglioramento e la salvaguardia della qualità e della tipicità di produzione, nel pieno rispetto della tradizione.

Attualmente le aziende vitivinicole associate al Consorzio sono 49 aziende produttrici di uve di cui 22 sono anche produttrici e imbottigliatrici del vino da loro prodotto.
Tutti gli utilizzatori della denominazione della DOP “Colli di Parma” hanno l’obbligo, per i vini approvati dalla Commissione di degustazione, di applicare la fascetta ministeriale numerata sulle bottiglie prima della loro commercializzazione.

Origine e storia del Consorzio

Casatico (Comune di Langhirano), inverno 1977: alcuni viticoltori della collina parmense, consapevoli della riconosciuta qualità dei loro vini ed ormai fermamente decisi a tutelarla e promuoverla, si costituiscono in associazione;  è il primo passo verso l’istituzione del Consorzio Volontario per la Tutela dei vini dei Colli di Parma. La volontà non basta a superare tutti gli intralci burocratici: occorre l’aiuto tecnico ed economico di alcuni Enti, in particolare del Servizio Provinciale Agricoltura e Alimentazione, dell’Assessorato Provinciale Agricoltura e Foreste, della Camera di Commercio I.A.A. di Parma. Quest’ultima ha messo a disposizione il personale ed i locali dove attualmente si trova la sede del Consorzio stesso.

La realtà operativa del Consorzio, consolidatasi nel tempo, oggi vanta 38 anni di lavoro svolto nell’interesse di viticoltori e consumatori. Grazie all’acquisizione di competenza su di una produzione qualificata, ma anche contenuta, il Consorzio per la Tutela dei Vini “Colli di Parma” continua a svolgere un’azione attenta e capillare per la tutela della qualità e per la promozione dell’immagine dei vini prodotti nel territorio di competenza, in conformità al disciplinare di produzione ed autorizzati all’utilizzo della denominazione DOP “Colli di Parma”.

 Clicca qui per visualizzare il disciplinare della D.O.P. “Colli di Parma”